La storia dell’uovo detratto

“Fa ppene… Ma la prossima folta io non dare più te uova”. C’era una volta un’Italia brutta, sporca e cattiva. Si, cari bambini. Era l’Italia dell’Orco sporco e cafone, l’Italia del terrore terrone.

C’era una volta una piccola piccola valvolina di sfogo. Una cesta da legna, una gerla in cui racchiudere le colpe lorde di tutto un paese. L’Italia delle false dichiarazioni dei redditi, l’Italia delle fatture mancanti, l’’Italia dell’ubriacone e del drogato, l’Italia del disoccupato.

C’era una volta tutto questo. “Fa ppene. Ma la prossima volta io non dare più te uova”. Questo c’è oggi. C’è quando un povero orco affamato entra in una macelleria, il regno sanguinolento della gallina sgozzata e del porco squartato e domanda uno scontrino fiscale. Quando il cattivo pretende troppo, pretende la legge dal buono, il teatrino rosso diventa un patetico cinema dell’assurdo.

Nella nostra storia, cari bambini, il nostro cattivo (che poi è il buono o chissà che in questa strana stramba commedia degli orrori) è sempre del sud. Ma non del Sud senza se e senza ma. Del sud mandolino, pizza, spaghetti e monnezza. Bensì del lindo e pinto Sudtirolo. Che, a disposizione inversa è Alto Adige.

Provate a chiedergli lo scontrino su sei uova (due euro!!!) e lo vedrete ruttare ingiurie in un italiano appena abbozzato.

“Fa ppene. Ma la prossima volta io non dare più te uova”, risponde.

E, cari bimbi, se anche voi vi sentirete ingiungere che “Fa ppene. Ma la prossima volta io non dare te più uovo” corredato da sguardo truce e voce minacciosa, non temete. Avete di che ribattere: “Caro lei, non si preoccupi. Da lei non ci sarei venuto più. Comunque…”

 

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://radicaliliberi.wordpress.com/2010/11/20/la-storia-delluovo-detratto/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. I leave a comment each time I like a article on a site or
    I have something to valuable to contribute to the conversation.

    Usually it’s triggered by the sincerness displayed in the post I browsed. And after this article La storia delluovo detratto Radicaliliberi’s
    Blog. I was actually moved enough to post a thought 🙂
    I do have 2 questions for you if you tend not to mind.
    Could it be only me or does it give the impression
    like some of these remarks come across as if they are left
    by brain dead folks? 😛 And, if you are writing
    at other social sites, I’d like to follow you. Would you list every one of your social sites like your linkedin profile, Facebook page or twitter feed?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: